minicasa

Minicase, ecco come arredare gli spazi ristretti

La casa più piccola del mondo è stata progetta dal nostro architetto Renzo Piano su commissione di Rolf Fehlbam – presidente di Vitra (famosa azienda di mobili di design). “Diogene”, così è stata chiamata la piccola casa di 6 mq, è installata nel Vitra Campus in Germania. Un progetto che dimostra come si possa abitare in una casa completamente ecologica ed autosufficiente con spazi ridottissimi.

“Diogene” non è l’unica casa ad essere così piccola. Penso ad esempio alla casa più stretta d’Europa che ho visto ad Amsterdam, la facciata è di soli 2 metri ma fortunatamente si estende sul retro fino a 6 metri.
A Londra, nel quartiere di Barnsbury, un’altra minicasa di appena 17,5 mq (su due piani) è in vendita alla cifra assurda di 350mila euro.

Insomma, a quanto pare, le minicase iniziano ad avere una nicchia di mercato e, mettendo da parte casi particolari come quelli sopra citati, è un dato di fatto che sempre più spesso, nelle nostre città, gli edifici hanno spazi molto piccoli e gli architetti son messi davanti a delle belle sfide per cercare di creare degli ambienti confortevoli in spazi ridotti.
Tutti noi preferiremmo avere delle case grandi e con il massimo comfort, ma non è sempre possibile. Bisogna quindi accontentarsi di quello che abbiamo a disposizione e, perché no, pensare a come gestire ed organizzare al meglio gli spazi per sentirci comodi anche lì dove lo spazio non è tanto.

Sono sicura che anche nella vostra casa c’è qualche stanza che non vi sembra abbastanza grande per le vostre esigenze.
Vi propongo quindi qualche ottima soluzione per sfruttare lo spazio a disposizione e accontentare i vostri desideri.

Le scale. Per ottimizzare gli spazi sono state progettate delle scale a contenitore dove l’interno di ogni scalino offre un utile spazio per le scarpe, per i giochi e quant’altro.
Anche il sottoscala è uno spazio che possiamo sfruttare. Certo, solitamente non è uno spazio grande, e a volte non è così comodo da raggiungere, ma non per questo non possiamo utilizzarlo. Per esempio, possiamo sfruttare lo spazio inserendo delle scatole impilate, o dei quadrati di legno dove inserire libri, giochi e altri oggetti più o meno utili.

Le mensole. Le mensole sono la mia salvezza! Ci sono stanze dove è davvero essenziale inserire delle mensole per recuperare dello spazio utile: nel sottoscala stesso, in cucina, ma anche in bagno per riordinare gli asciugamani, in cantina, in mansarda, in camera da letto… Le mensole sono elementi facili da appendere, che si trovano tranquillamente di tante dimensioni diverse e che sono quindi adattabili alle nostre esigenze. Non solo recuperano lo spazio ma danno anche modo di organizzarlo.

Io vado estremamente fiera delle mensole che ho inserito in una parte di muro tra un mobile della cucina e l’altro. Mi offrono spazio senza ingombrare troppo, il top in una cucina di piccole dimensioni!

Non ci sono solo elementi come scaffali, mensole o librerie divisorie, ad aiutarci nell’arredare casa utilizzando e sfruttando tutto lo spazio a disposizione, ci sono anche mobili “salva spazio”.
Ad esempio, conviene scegliere un divano con cassettone per riporre coperte e cuscini o anche il letto con cassettoni integrati per sfruttare lo spazio sottostante la rete e che solitamente diventa una zona di ritrovo per tutta la polvere della camera da letto.

In un’azienda francese, ho visto anche un letto matrimoniale a soppalco dove, oltre ad esserci una cassettiera ed una piccola libreria, sollevando la rete, si ha a disposizione una vera e propria “cabina letto” costituita da cassetti, ripiani ed appendiabiti.
Una cosa geniale per chi in camera non ha spazio.

Questo è solo uno dei mobili salva spazio ma ce ne sono davvero tantissimi di nuovi e con design accattivanti. Voi quali avete scoperto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *