modern-bathroom-with-flowers_pfdh5j

Saper arredare con i fiori

Spring is coming… ed era ora!primavera, spring, sole, sun, fiori,

 

Dopo un inverno di eterno grigiore, vedere il cielo un po’ azzurro e le
giornate allungarsi di un’oretta, è un toccasaarredo soggiorno, fiori in vaso, primavera, soggiorno,na per l’umore.
Appena sento un po’ di primavera nell’aria, sento anche l’esigenza di abbellire la casa con dei fiori.
Credo sia così per tanti di voi. I loro colori ed i loro profumi mi rilassano e mi fanno pensare proprio alle tiepide giornate di primavera dove il sole illumina i sorrisi.
Inserire dei fiori nell’arredamento di casa, però, non è proprio un gioco da ragazzi. O meglio, diciamo che, portare in casa l’orto botanico al completo non è la mossa più giusta. Ci vuole un po’ di criterio.
Ci sono alcune, chiamiamole buone norme, dettate dal gusto e dal buon senso che sarebbe meglio seguire e che condivido volentieri con voi.
La principale è quella di abbinare i colori dei fiori all’arredamento della nostra casa. Osservare i tendaggi, le stoffe (del divano, dei cuscini, delle sedie), i colori dominanti dei quadri … per trovare l’abbinamento adatto e mantenere l’ambiente equilibrato.

bagno, bagno moderno, arredo floreale, fiori in bagno

Decidere dove posizionare i fiori, tenendo conto dei complementi d’arredo e degli ambienti, è un’altra buona norma da seguire. Probabilmente, il garage non è il posto migliore, come neanche la cameretta dei bimbi (dove non resisterebbero nemmeno una giornata)… Ci sono stanze però, dove comunemente non penseremmo di trovare dei fiori e che invece apportano quel tocco di eleganza che fa la differenza.
Penso ad esempio al bagno, se posizionati con criterio, i fiori possono dare o accentuare la personalità del bagno. Abbinati a delle candele profumate regalano leggerezza all’ambiente e danno una certa importanza ad una stanza a cui solitamente diamo poche attenzioni. Anche le scale che portano alla mansarda o alla zona notte, sono un buon posto dove inserire una composizione floreale, se c’è un po’ di spazio, mettere dei fiori è un buon modo per abbellire una zona che è solo di passaggio.

I fiori, le piante, le composizioni, sono sempre necessariamente accompagnate dai vasi.
Attenzione a non commettere l’errore di non dare importanza al contenitore! La scelta del vaso,margherite, vasetto, riciclo vasetti, fiori, arredo casa, fiori per arredare infatti, è importante quanto quella del fiore. Non pensate di dover spendere tempo e soldi alla ricerca del vaso adatto all’arredamento, perché a farla da padrone, quest’anno, è proprio il contenitore fai da te. Ampio spazio quindi al riciclo di bottiglie, vasetti di marmellata, boccali di birra o calici per il prosecco.
Infine, vi consiglio di tenere d’occhio la dimensione dei fiori e delle composizioni. L’intenzione è quella di dare un tocco d’eleganza e di colore, non un pugno su un occhio ai nostri ospiti!
Le composizioni alte e longilinee, i rami fioriti, le piante con fusto lungo, preferibilmente vanno posizionate direttamente sul pavimento ed inserite in ambienti ampi, dove non disturbano il passaggio e dove per la loro forma danno un tocco di ricercatezza. Penso ad esempio alla zona living, all’ingresso, ad uno studio. Composizioni più corpose o vasi di fiori stanno sicuramente meglio sopra i mobili, sopra le mensole o al centro del tavolo, dove catturano subito la nostra attenzione.
Dopo questi consigli, mi raccomando, fate in modo di non ritrovarvi in mezzo ad una giungla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *