Sedie, strutture sedie, sedie in legno, sedie da cucina, sedie per la casa, sedie da giardino, sedie da sala da pranzo,

Semplici utili consigli per acquistare le sedie

Qualche mese fa ho affrontato uno degli acquisti più difficili della mia vita!
Non è stato difficile per lo sforzo economico o per la irreperibilità di ciò che cercavo ma per una perenne indecisione nella scelta.
Cosa dovevo comprare di tanto difficile? Delle semplici sedie per la mia cucina.
Ho cercato online ed in diversi negozi di mobili, per farmi un’ idea, ma quello che pensavo essere un acquisto rapido ed indolore, mi ha invece portato via un sacco di tempo.
Se ci pensate, le sedie sono assolutamente essenziali a casa e decidere il modello giusto comporta una serie di considerazioni, che io, inizialmente, non avevo proprio fatto.

Ecco perché ho perso molto tempo prima di decidermi ed è il motivo per il quale ho pensato di riassumervi quali sono le cose da tenere ben a mente prima di comprare le sedie da mettere in casa.
La prima cosa che dovete ovviamente avere ben presente è dove devono essere inserite e le caratteristiche della stanza.

Le sedie per la cucina. Lo spazio in cucina è essenziale, muoversi agilmente è molto importante e quindi per le sedie da cucina è preferibile scegliere sedie poco ingombranti . Evitate schienali alti, sedute troppo ampie, braccioli, o modelli eccessivamente pesanti, poiché impediscono agilità dei movimenti.
Una sedia troppo pesante diventa un problema quando si ha necessità di alzarsi spesso, uno schienale troppo alto, i braccioli e delle sedute pesanti, diventano ingombranti e poco pratici.
L’igiene in cucina è molto importante e quindi particolare attenzione va dedicata anche ai materiali delle sedie. Meglio far ricadere la scelta su materiali pratici da pulire, come ad esempio: sedute in plastica, in eco pelle o in tessuti antimacchia.

Un ultimo, ma altrettanto importante, accorgimento è quello delle dimensioni della sedia, soprattutto se non si comprano in abbinamento con il tavolo. Per avere una seduta confortevole a tavola, la distanza tra la seduta della sedia ed il piano del tavolo deve essere all’incirca di 30 cm. Quando uscite per andare a comprare delle sedie, ricordatevi di misurare anche l’altezza del tavolo o rischiate di trovarvi con la seduta troppo bassa rispetto al tavolo (o troppo alta), come è successo alla mia amica Chiara che per riparare alla scelta sbagliata e alzare la seduta, ha fatto fare dei cuscini super imbottiti.

Le sedie per la sala da pranzo. La sala da pranzo è solitamente una stanza dove si accolgono gli ospiti, dove la classe e lo stile sono messi in evidenza e hanno molta importanza. Le sedie vanno abbinate non solo al tavolo, ma al resto del mobilio. Sono facilmente adattabili alla sala da pranzo le sedie tappezzate, le sedie con lo schienale imbottito e modelli di sedie con lavorazioni più raffinate. Vanno bene i modelli con gli schienali più alti, le sedie intagliate, gli schienali lavorati e/o imbottiti. Qui potete sbizzarrirvi con sedute in velluto, pelle, tessuti eleganti … l’unica limitazione sulla scelta delle vostre sedie per la sala da pranzo potrebbe essere il vostro animale domestico. Sentite anche il suo parere, prima di fare l’acquisto!

Le sedie da ufficio. Per l’ufficio o lo studio ci sono modelli di sedie infiniti. Puoi perdere giornate intere senza venirne a capo. Da seguire ci sono 2 semplicissimi consigli: il primo è di prenderla comoda, se dovete stare seduti per ore, è importantissimo che sia imbottita e con materiali di prima qualità, adatti all’uso quotidiano e resistenti all’usura. Il secondo è di prenderla pratica e quindi preferite le sedie girevoli e con le ruote che vi permettano di muovervi agilmente. Poi, sul design, sui colori e sui tessuti non c’è nessuna controindicazione. Potete scegliere una imbottitura in pelle, come in eco-pelle, un colore neutro o un colore che risalti nel resto dell’ufficio, date sfogo alla vostra personalità.

Le sedie per la zona notte. Già, perché tanti non le prendono in considerazione ma invece sono molto pratiche.
Se siete tra quelle persone, come mia sorella, che la sera non trovano il letto perché è sormontato dai vestiti, potete pensare di comprare una bella sedia da camera da letto. Potete abbinarla nelle forme e nei colori con il resto dei mobili presenti nella zona notte. Abbinate il tessuto della sedia alle tende, o il colore della struttura a quello dell’armadio.

Le sedie da esterno. La scelta per le sedie da esterno va divisa tra: le sedie che sono sempre esposte ad agenti atmosferici, e quelle che sono da posizionare in veranda o comunque, che hanno la possibilità di essere riparate. Conviene sempre comprarle in materiali resistenti e pratici da pulire (plastica, ferro battuto, acciaio) se devono essere posizionate ai bordi di una piscina o nel verde e stare sempre all’aperto. Potete scegliere le sedie in legno o in tessuto, se avete la possibilità di ripararle. Una buona soluzione in giardino sono anche le sedie pieghevoli, quelle da “regista” in tessuto sono sempre di moda. Qui scegliete in base alle vostre necessità e allo spazio che avete a disposizione. Uno sdraio pieghevole, in tela, può essere una buona soluzione in tante occasioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *